logo
 
 
Mostra “Dall'Istria al Dandolo. L'insediamento degli esuli giuliani nel maniaghese"

La mostra Dall’Istria al Dandolo. L’insediamento degli esuli giuliani nel maniaghese, vuole essere un contributo affinché non si perda la memoria del sacrificio delle genti giuliane, costrette a fuggire dalla loro terra, dopo lunghe sofferenze. Essa è anche una testimonianza di cinquant’anni di duro lavoro a Dandolo di Maniago, da parte di istriani, veneti e friulani, che non solo sono stati capaci di trasformare un ambiente arido in una terra fertile, ma che sono anche riusciti a creare una comunità animata da valori umani e cristiani profondi e condivisi.


In particolare nella mostra si evidenzia come il dramma istriano sia stato causato non solo dalla politica del fascismo, che aveva creato una frattura profonda tra italiani e slavi, ma sia stato soprattutto conseguenza degli scopi perseguiti dalla rivoluzione comunista jugoslava, che non tollerava ostacoli alla propria realizzazione, quali indubbiamente erano il sentimento anticomunista delle genti istriane e la loro profonda fede cristiana. Ne è prova eloquente la presecuzione religiosa che colpì il clero e il popolo, fino al martirio di tanti credenti sia italiani che slavi. Un martirio che tuttavia certamente contribuì a far compiere all’Italia una scelta di libertà nell’immediato dopoguerra, visto l’impatto che esso ebbe sull’opinione pubblica di allora.

Scarica il pdf della mostra

mostra "dall'Istria al dandolo"
Sopra:un momento del convegno del 6 settembre a Madonna del Monte. A sinistra: la locandina della mostra. Sotto: la mostra al Coricama di Maniago

la mostra al coricama di maniago- la presentazionela mostra al coricama di maniago